Quello descritto è uno dei casi di uso che instantCovid può risolvere. Quello che ipotizzerò è il flusso concreto che può essere adottato in uno scenario reale, ipotizzando che sia adottabile il tracciamento della propria identità.

Il soggetto sospetto/accertato da Sars-CoV-2 scarica l’app e accede alla parte pubblica di procedure, norme nazionali, regionali, cittadine, Stato del contagio etc…

L’idea è quella di effettuare un primo screening che possa essere aggiornato nel tempo che consenta di poter acquisire un vero e proprio storico della evoluzione non solo della malattia ma di poter gettare le basi per identificare dei percorsi di diffusione del virus dovuti a contatti con altri individui.

Questo processo è fondamentale per le istituzioni per poter verificare le curve di evoluzione del contagio così come la identificare la mappa della propagazione.

Le informazioni richieste sono:

  • Nome, Cognome, Domicilio (Via, Città), Telefono

  • Descrizione dei sintomi(es. Tosse, febbre, insufficienza respiratoria, asintomatico)

  • Aggiornamento continuo

  • Se è stato in “contatto stretto” con altri casi di soggetti accertati/sospetti da contagio Sars-CoV-2 e con chi (riferimento anagrafico)

  • Di aggiornare il proprio stato in tempo reale (sospetto, confermato, in isolamento, domiciliare, guarito)

Al soggetto sarà assegnato un codice identificativo funzionale a poter inviare delle notifiche da parte dell’autorità di controllo, nel seguito definito Gestore.

La registrazione dei dati è associata all’individuo insieme ad un dato di geolocalizzazione. Il Gestore, attraverso un pannello di controllo Web, provvisto di opportune credenziali, dispone della visualizzazione grafica e tabellare della distribuzione sul territorio dei soggetti e del relativo stato, con la possibilità di inviare notifiche con specifici criteri di raggruppamento, ad esempio per Provincia.

Il gestore dispone della possibilità di inviare notifiche Broadcast ai soggetti in possesso dell’app, eventualmente filtrati per raggruppamento logico e/o geografico.
Al gestore potrebbe essere abbinata una responsabilità per area di competenza al fine di validare le sottoscrizioni con un sistema di messaggistica integrata.

E’ ipotizzabile lo strumento di sportello digitale per offrire delle risposte a problematiche specifiche.

I dati raccolti sono utilizzabili a fini statistici e funzionali ad implementare modelli di analisi predittiva.